ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE: REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE

Share:
Condividi

Il “Dichiarante”, cioè colui che deve compilare la prima pagina, è il “proprietario principale” delle unità immobiliari (normalmente colui che ha ricevuto la corrispondenza fino ad oggi dall’amministratore).
Oltre ad indicare i normali dati, anagrafici e fiscali(dati obbligatori), reperibili da carta d’identità e libretto fiscale, dovrà essere indicato, se diverso dalla residenza, l’indirizzo ove ricevere la corrispondenza (a conferma di quanto già comunicato a suo tempo a questa amministrazione).
Dovrà, altresì indicare, se trattasi di ditta, il nominativo e relativi dati, anagrafici e fiscali, del rappresentante legale della ditta stessa.
Eventuali recapiti telefonici (fisso,mobile,fax) e mail (ordinaria e pec), compilando gli appositi spazi, andranno a completare il profilo anagrafico.
La pagina iniziale (del proprietario principale) dovrà essere datata e debitamente firmata dal proprietario stesso e da tutti gli altri comproprietari e contitolari di diritti (ad es. : usufruttuari, inquilini, ecc.).
E’ necessario indicare il numero di unità immobiliari delle quali si è proprietari nel condominio referente (amministrato da questo studio) e compilare una pagina successiva per ogni unità immobiliare.
Nel caso in cui il numero di immobili o il numero dei comproprietari e/o titolari di diritti reali e personali fossero maggiori di “tre” sarà necessario fotocopiare una o più pagine successive alla pagina iniziale ed integrare il modulo.
La seconda pagina e le successive sono composte da tre riquadri :
- nel primo riquadro vanno inseriti tutti i dati relativi all’unità immobiliare (ubicazione e dati catastali) con l’indicazione del “tipo di unità immobiliare” ( ad es. : abitazione, cantina, posto auto, ecc.)
- il secondo riquadro serve a determinare e registrare l’esistenza di comproprietari e contitolari.
Nel caso si fosse “unico proprietario” si andrà semplicemente a spuntare la casella con l’indicazione “ Non sussistono altri Proprietari ” indicando come quota di proprietà il “100%”. In caso contrario si spunterà la casella “ Sono Proprietario” o “Nudo Proprietario” indicando la quota di possesso (ad es. nel caso di coniugi in regime di comunione dei beni, il dichiarante indicherà il 50%). Si proseguirà per inserire i dati anagrafici e fiscali (dati obbligatori) di ciascun comproprietario e contitolare esistente, oltre il dichiarante iniziale (per es. : il coniuge, nel caso di regime in comunione dei beni, oppure l’usufruttuario, in caso di nuda proprietà, oppure, se l’appartamento è condotto in locazione, si inseriranno i dati dell’inquilino, ecc.); anche in questo caso dovrà essere indicato, se diverso dalla residenza, l’indirizzo ove ricevere la corrispondenza. I recapiti telefonici (fisso/mobile/fax) e mail (ord/pec), compilando gli appositi spazi, andranno a completare il profilo anagrafico.
- Nel terzo riquadro è necessario :
spuntare la casella ove si dichiara che l’unità immobiliare referente è in regola con le norme di sicurezza in rispetto delle leggi vigenti,
apporre la firma (sia del dichiarante che di tutte le persone indicate nella scheda stessa).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>